Canti di guerra, di resistenza, d’amore…

La programmazione culturale in Bottega Matteotti prosegue sabato prossimo 29 aprile alle 21 con un concerto dal titolo Ta-pum. Canti di guerra, resistenza, amore e altre passioni… Si esibisce per noi il Paola Sabbatani Trio: Paola Sabbatanivoce; Roberto Bartolicontrabbasso, cori; Daniele Santimonechitarra, cavaquinho, cori. In collaborazione con Anpi Bagnacavallo. Ingresso a offerta libera.

Paola-Sabbatani-Trio

Un racconto della guerra fatto di canzoni, italiane e anche di altri paesi; canzoni che parlano della assurdità e della disumanità di ogni guerra, di lotta e di resistenza, canzoni d’amore. Il tempo che è passato non passerà mai, ecco perché questi canti non hanno addosso la polvere degli scavi, ma una nuda, netta, forte (talora dolcissima) carica di verità e di vita.

Il Paola Sabbatani Trio nasce dall’incontro di musicisti da sempre attivi nell’ambito della musica popolare, jazz e crossover.

Paola Sabbatani, dopo molti anni di lavoro con il Teatro Due Mondi di Faenza, intraprende un percorso individuale di pratica e insegnamento di musica e canto popolare che la porta a esibirsi, con varie formazioni, in Italia e in Europa.

Roberto Bartoli, contrabbassista attivo su tutto il territorio nazionale, da sempre collabora con musicisti di chiara fama e istituzioni musicali prestigiose, tra le quali vale ricordare almeno la Scala di Milano, dove ha presentato brani di propria composizione.

Il chitarrista Daniele Santimone, dopo gli studi a Boston nel prestigioso Berklee College of Music, dà avvio a una ininterrotta serie di collaborazioni con grandi musicisti italiani e internazionali, realizzando tournée mondiali e numerose incisioni, alle quali affianca una intensa attività di insegnamento in ambito accademico.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

Annunci

Le illustrazioni di Sumi

La mostra in vetrina di aprile, che ci accompagnerà fino al 3 maggio, ci presenta le opere della giovane illustratrice Sumi (Sumiti Collina). Titolo della mostra: L’onirico e il Sé.

Sumi-immagine

Sumi (nome d’arte di Sumiti Collina) è nata a Ravenna nel dicembre del 1990.
Si diploma al Liceo artistico della sua città, dove impara a usare le tecniche che sempre preferirà durante tutto il suo percorso lavorativo. Negli stessi anni inizia a interessarsi alle tecniche moderne digitali, con le quali inizierà a lavorare nel 2006 nel campo della Pixel Art, adatta allo sviluppo di videogiochi. Inizialmente collabora con vari siti internet americani e russi, poi si trasferisce a Roma per motivi di studio e durante il primo anno inizia a lavorare per una società produttrice di videogames. Intanto frequenta il corso di illustrazione della Scuola internazionale di Comics della capitale, dove impara il mestiere dell’illustratore e sbarca nel mondo delle fiabe. L’amore per i racconti classici, l’onirico e l’immaginario fantastico la portano spesso a unire pittura e illustrazione, ottenendo un risultato non troppo antico per l’una, non troppo moderno per l’altra.
I suoi riferimenti principali sono sicuramente i pilastri dell’illustrazione europea tra inizio Novecento e primi anni Sessanta. La modernità deriva dalla passione per il cinema d’animazione del Novecento e primi anni Duemila.
Dal 2011 a ora ha collaborato con un’agenzia americana producendo commissioni per clienti privati, ha pubblicato la fiaba Raperonzolo per De Agostini e il gioco di carte Story Line per la casa editrice Asmodee.
Il tema della mostra racchiude l’essenza dei lavori prodotti durante gli ultimi anni, sempre più vicini allo scopo dell’autrice. Da Paolo e Francesca della Divina Commedia all’Usignolo dell’imperatore di Andersen, l’emotività e l’introversione sono temi dominanti e molto cari all’autrice. L’aiuto degli animali non manca per rappresentare le emozioni tipicamente umane.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 3 maggio.

L’onirico e il Sé fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Città dei Mattoncini 2017: sconti in Bottega

L’8 e il 9 aprile si terrà a Bagnacavallo la Città dei Mattoncini (Lego). Per l’occasione Bottega Matteotti, così come faranno altri colleghi, offrirà uno sconto del 10% a chi si presenterà con il biglietto d’ingresso. Lo sconto, su cancelleria e giocattoli, verrà applicato sui prodotti acquistati tra l’8 e il 13 aprile compresi. Ricordiamo che Bottega Matteotti resterà chiusa, come al solito, la domenica e il mercoledì pomeriggio; sarà aperta tutti i giorni restanti.

Sconto-citta-dei-mattoncini-2017

Le poesie dialettali di Gino Nostri, raccontate dal figlio Claudio e da Gianni Parmiani

Martedì 4 aprile alle 21 in Bottega Matteotti torna il dialetto romagnolo con la presentazione della raccolta poetica La valisa di Gino Nostri (Il bradipo 2015). Saranno con noi Claudio Nostri e Gianni Parmiani. In collaborazione con Caffè letterario di Lugo. Ingresso libero.

gino-nostri.jpg

Una serata dedicata alle poesie dialettali del poeta/albergatore bagnacavallese (ma trapiantato a Lugo fin dal 1952 quando aprì l’Hotel Ala d’Oro), scomparso nel 2005. Un itinerario che parte da una sorta di dichiarazione poetica iniziale per passare ai ricordi rurali della giovinezza, al dopoguerra, a considerazioni sul mondo di oggi, per finire con una riflessione amara e cinica sulla vecchiaia.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

La canzone napoletana per quartetto acustico

Venerdì prossimo 31 marzo alle 21 in Bottega Matteotti ci dedichiamo alla canzone napoletana con lo spettacolo Voce ’e notte del Quartetto Lazzari felici: Anna Di Costanzovoce; Alessandro Guidipianoforte; Nicoletta Bassettiviolino; Daniele Tozziflicorno. Ingresso a offerta libera.

Lazzari-felici

Ironia, amore, dispetto, drammaticità e persino nostalgia. Racconto di un’esigenza antica dove trionfano le serenate e soprattutto le mattinate. Canzoni napoletane di ieri e di oggi.

Anna Di Costanzo, dopo aver partecipato al Festival di Sanremo 1996, sezione Giovani, è stata corista in studio di registrazione per vari artisti, tra cui Mia Martini, Eugenio Bennato e Stefano Rosso. Ha partecipato ai programmi televisivi Re per una notte e I raccomandati.

Alessandro Guidi si diploma in pianoforte nel 1993 presso il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Ha svolto in più occasioni l’attività di concertista, prediligendo particolarmente l’opera pianistica di Chopin, Beethoven, Clementi e Berg. Insegna pianoforte e si dedica anche ad altri generi musicali, in veste di arrangiatore e autore di canzoni.

Nicoletta Bassetti si diploma in violino presso l’Istituto di musica pareggiato Verdi di Ravenna, suonando poi in molte formazioni cameristiche. Collabora con varie orchestre classiche. Contemporaneamente suona in varie tournée con artisti di fama nazionale e internazionale: Massimo Ranieri, Antonella Ruggiero, Orchestra Casadei, Gruppo Compay Segundo, Amy Stewart.

Daniele Tozzi, diplomato in tromba al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara, ha girato Italia ed Europa alternando il pianobar ad altre esperienze musicali. Ha dato vita, insieme ad Anna Di Costanzo, al duo Anima; insieme si sono esibiti in varie nazioni europee e sulle navi da crociera.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

Avviso

Questa settimana e la prossima, a causa di un corso di aggiornamento obbligatorio per legge, Bottega Matteotti aprirà il mercoledì pomeriggio e chiuderà il giovedì pomeriggio, invertendo quindi il pomeriggio di riposo settimanale (riassumendo: aperto mercoledì pomeriggio 22 e mercoledì pomeriggio 29, chiuso giovedì pomeriggio 23 e giovedì pomeriggio 30). Invariato tutto il resto. Ci scusiamo per il disagio.

Le canzoni di Luigi Tenco

Sabato prossimo 18 marzo alle 21 in Bottega Matteotti dedichiamo una serata all’indimenticabile opera di Tenco: Io sono uno… Le canzoni di Luigi Tenco (1938-1967). Narrazioni, ascolti e proiezioni a cura di Michele Antonellini. In collaborazione con In qualche parte del mondo, iniziativa nazionale per il compleanno di Tenco. Ingresso libero.

Un itinerario – tra musica, parole e immagini – che ci porta a (ri)scoprire uno dei più importanti cantautori italiani e a (ri)ascoltare le sue significative e immortali canzoni.

Michele Antonellini – laureato in Conservazione dei Beni culturali, indirizzo musicale – è operatore culturale, editore e titolare di Bottega Matteotti. Appassionato ascoltatore e autore di ricerche sulla canzone d’autore italiana, ha pubblicato con Bastogi, Discanti e Rizzoli. Su Luigi Tenco, in particolare, ha pubblicato Se lei sapesse… Il Tenco sociale, studio contenuto nel volume Il mio posto nel mondo (a cura di Enrico de Angelis, Enrico Deregibus e Sergio Secondiano Sacchi; Bur 2007).

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

La musica del Settecento, tra cibi e bevande

Gli appuntamenti culturali in Bottega Matteotti ripartono venerdì 10 marzo alle 21 con un concerto curioso che ci porta nel Settecento: Un piacere complesso. Profumi, sapori e suoni nel Settecento. A esibirsi, l’Ensemble Aurata Fonte, composto da: Miho Kamiyasoprano; Perikli Piteviola da gamba, violoncello; Valeria Montanariclavicembalo. Musiche di Purcell, Arne, Marais, Couperin, Händel, Corrette, Bach. In collaborazione con Collegium Musicum Classense.

L’ingresso è a offerta libera ma eccezionalmente viene data la possibilità di prenotare (i posti disponibili saranno assegnati prima ai prenotati). Puoi farlo telefonando al cellulare numero 3337981563 o inviando una mail all’indirizzo info@bottegamatteotti.it.

auratafonte

Miele, caffè, birra, vino: questi alcuni dei protagonisti di un concerto che esplora il rapporto tra la musica del Settecento e i cibi.

L’Ensemble Aurata Fonte nasce da preziosi incontri e da esperienze, amicizie e collaborazioni periodiche dei suoi componenti con vari gruppi ed ensemble di musica antica. Sviluppa la sua attività dedicandosi alla ricerca sia delle fonti musicali antiche che della loro rappresentazione. I musicisti che lo compongono si sono formati nelle migliori scuole e accademie e si esibiscono regolarmente in Italia e all’estero.

Miho Kamiya, diplomata e laureata in canto presso l’Università Statale di Belle Arti e Musica di Tokyo, ha successivamente conseguito il Dottorato in canto barocco. Dopo aver debuttato a Tokyo nell’Incoronazione di Poppea di Monteverdi, ha preso parte a varie esecuzioni operistiche e cameristiche come solista. Stabilitasi in Italia, si esibisce regolarmente in programmi di musica barocca e rinascimentale, partecipando a rassegne musicali e festival. È altresì impegnata nella diffusione della cultura musicale giapponese attraverso esecuzioni concertistiche e incisioni discografiche.

Perikli Pite inizia lo studio del violoncello nel Liceo artistico (musica, balletto e arti visive) a Tirana, diplomandosi con il massimo dei voti. Studia poi presso l’Accademia di Belle Arti, sempre a Tirana, e si tresferisce successivamente a Pesaro, dove si diploma presso il Conservatorio Rossini. Dal 2006 collabora con il complesso Europa Galante di Fabio Biondi. Con il pianista e compositore Paolo Marzocchi ha una lunga attività musicale nel campo cinematografico. Ha inciso per Clavis, Brilliant, Bongiovani, Tactus, Emi/Virgin, Glossa. È docente di violoncello e viola da gamba all’Accademia Marchigiana Musica Antica di Urbino. Costruisce archi rinascimentali, barocchi e classici per vari strumenti.

Valeria Montanari – diplomata in pianoforte, organo, composizione organistica e clavicembalo – è vincitrice di premi nazionali e internazionali. Collabora in qualità di continuista con numerose formazioni cameristiche e orchestrali specializzate nella prassi esecutiva antica (Accademia Bizantina, Gene Barocco, Pomeriggi Musicali). Si dedica anche allo studio del pianoforte storico in formazioni cameristiche strumentali (ensemble Il tetraone) e vocali (in duo con la contralto Marcella Ventura e con l’ensemble Athena) e ad altri generi musicali dalla musica popolare africana (con la Classica Orchestra Afrobeat), al jazz (con il clarinettista Gianluigi Trovesi). È docente di pianoforte e clavicembalo del Music Summer Camp (corso estivo per ragazzi di Accademia Bizantina), clavicembalista accompagnatrice presso il Conservatorio di musica Martini di Bologna e il Conservatorio di musica Frescobaldi di Ferrara.

Qua puoi scaricare il programma di sala. Qua trovi invece il video di presentazione dello spettacolo.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

Arrivano le Fiabe di Mirta

Arriva una nuova mostra in vetrina: Fiabe in carte, personale di Mirta Caccaro.

mirtacaccaro-fiabeincarte

Mirta Caccaro è nata a Vicenza nel 1968, dove attualmente vive e lavora.
Diplomatasi all’Accademia di Belle Arti di Venezia, inizia la sua carriera espositiva nel 1989, occupandosi di pittura, incisione, illustrazione, xilografia, ceramica e scenografia ed esponendo le sue opere in occasione di mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero.
Gli anni in cui frequenta l’Accademia sono per lei un momento di sperimentazione e di scoperta: l’approccio a differenti tecniche espressive, l’interazione e lo scambio con altri studenti e insegnanti portano Mirta verso la delineazione della sua personale ricerca espressiva, fatta di fusione fra figura, spazio e colore.
Nel 1996 partecipa alla Fiera Internazionale del Libro di Bologna ed espone all’Hitabaschi Museum di Tokio; nel 2000 alla Biennale Internazionale d’Illustrazione di Teheran. Nel 2011 collabora con la casa editrice Damocle (Venezia) per l’illustrazione di alcuni libri. Frequenta da anni la Stamperia d’Arte Busato, con la quale ha realizzato la Cartella per la Regione nel 2006.
Oltre a essere artista, Mirta è docente di educazione artistica.
I lavori esposti provengono dall’Archivio C.A.B.A. (archivio del libro d’artista), Biblioteca Righini Ricci di Conselice.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) dal 3 marzo al 2 aprile.

Fiabe in carte fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.