Dai Balcani al Mediterraneo e ritorno: questo il titolo del concerto che Bottega Matteotti ospita questo sabato 16 aprile alle 21. Protagonista il Trio Arama, composto da: Chiara Trapanese, voce e percussioni; Elio Pugliese, fisarmonica e voce; Laura Francaviglia, chitarra, percussioni e voce. Ingresso a offerta libera.

Arama

Il gruppo Arama nasce nell’autunno del 2013 dal desiderio di raccontare attraverso la musica quel mondo che si affaccia sul bacino del Mediterraneo: un appassionante viaggio musicale, attraversando i territori che fecero parte dell’impero ottomano ma sconfinando anche nelle regioni che risentirono in qualche misura dell’influenza di quel mondo, compresa la nostra penisola.

Cantante e appassionata di musica popolare, Chiara Trapanese affianca lo studio delle vocalità popolari del Mediterraneo e dei Balcani a quello delle percussioni delle diverse tradizioni popolari.

Elio Pugliese, insegnante di fisarmonica, etnomusicologo, dal 1998 si occupa di musica di tradizione popolare, italiana e soprattutto balcanica, integrando l’attività di ricerca sul campo con lo studio e la pratica degli strumenti tradizionali, in particolare della fisarmonica.

Laura Francaviglia, chitarrista classica diplomata al Conservatorio di Bologna, musicoterapista e ricercatrice delle tradizioni musicali siciliane e del Medio Oriente, suona anche altri strumenti a corde e a percussione dell’area mediterranea (bouzouki, oud, riqq, darbouka, daff).

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26), organizzato da Associazione culturale Controsenso, in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. La rassegna di marzo, aprile e maggio viene realizzata con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito cooperativo ravennate e imoleseLine-Level.

Annunci