In attesa degli appuntamenti di dicembre, si conclude venerdì prossimo 28 novembre alle 21 la rassegna L’università in Bottega. Si conclude con una conferenza che pensiamo possa interessare tutti, dal titolo Il terremoto a Bagnacavallo. A spiegarci l’argomento sarà il ricercatore Romano Camassi.

Terremoto

Se ne parla molto, di terremoto, a proposito e a sproposito. Parlarne a Bagnacavallo è del tutto a proposito, dato che non tanto tempo fa (geologicamente parlando), nel 1688, un forte terremoto c’è stato. È l’occasione quindi per parlare di quello che sappiamo oggi sul terremoto, della storia sismica di questo territorio e della sua pericolosità (cosa ci possiamo aspettare in futuro) oltre che di tutte le curiosità che potranno emergere in proposito, comprese le tante dicerie che circolano in rete.

Al termine focaccia e vini del terremoto di Modena interpretati dal produttore per passione Vincenzo Venturelli.

Romano Camassi è sismologo della sezione bolognese dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, dove si occupa di ricerche di sismologia storica, di rilievo di effetti di terremoti recenti e di progetti di comunicazione e educazione al rischio. È coautore del più recente catalogo di terremoti italiani e di numerose pubblicazioni di sismologia storica. Negli ultimi anni ha indirizzato le sue ricerche soprattutto allo studio di fonti seriali in età moderna (fonti giornalistiche e diaristiche, fra Cinquecento e Settecento).

L’appuntamento si tiene in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) ed è a ingresso libero… ma è gradita un’offerta (perché, come ebbe a dire Derek Bok, già presidente della Harvard University, «Se pensate che l’istruzione sia costosa, provate con l’ignoranza»). Informazioni: 0545 60784.

L’appuntamento fa parte de L’università in Bottega, una rassegna ideata e organizzata da Associazione culturale Controsenso, in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Degustazioni e brindisi ideati daMarisa Fontana. La rassegna è realizzata con il determinante contributo economico di Bottega MatteottiToccasana. Grazie anche a Bagnacavallo Energia soc. coop. agricola per il contributo e a tutti i produttori che generosamente donano la materia prima per i brindisi finali.

Annunci