Il libro del mese di giugno è un libro politico, nel senso che ci parla della cosa pubblica, e in particolare del “nostro” immenso patrimonio culturale. Lo fa prendendo posizione, e per questo vi farà discutere (meglio così, no? sia che siate d’accordo oppure contrari alle tesi proposte dal libro, mettere in moto il cervello è comunque salutare). Il libro del mese è Istruzioni per l’uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà (minimum fax 2014) scritto dallo storico dell’arte Tomaso Montanari (pp. 127, euro 7,65 anziché 9).

Istruzioni

Il libro:
Come si impara a essere cittadini italiani? Sono fondamentali la famiglia, la scuola; ma da millenni c’è qualcos’altro che ci educa a essere quello che siamo, che ci lega al nostro passato e ci fa immaginare il nostro destino: questa cosa si chiama «patrimonio culturale». Ne fanno parte le opere d’arte, i libri, i palazzi, i reperti archeologici… Chi non se ne rende conto e definisce i beni culturali «il petrolio d’Italia», considerandoli un repertorio di oggetti da affittare al magnate di turno o da svendere nell’ennesima mostra-evento, è un nostro nemico: ci sta togliendo un bene primario come l’aria, ci sta privando di un nostro diritto fondamentale come la salute o l’istruzione. Per questo, dopo aver indagato i disastri della politica culturale italiana nelle Pietre e il popolo, Tomaso Montanari scrive un libro ancora più affilato: un pamphlet per invitarci a una vera rivoluzione non soltanto contro chi saccheggia le biblioteche o deturpa il paesaggio, ma contro chi non educa all’amore per la bellezza. Istruzioni per l’uso del futuro è un piccolo alfabeto civile: ventuno voci che ci mostrano come per trasformare un paese non bastano le nostalgie o le indignazioni ma servono responsabilità e conoscenza.

L’autore:
Tomaso Montanari (1971), storico dell’arte, ha pubblicato per Einaudi i saggi A cosa serve Michelangelo e Il barocco; per Skira, il pamphlet La madre di Caravaggio è sempre incinta. Collabora con «Il fatto quotidiano» e le edizioni fiorentina e napoletana del «Corriere della Sera».

Materiali sul libro:
Qua c’è il blog dell’autore. Qua, sul sito dell’editore, puoi trovare i video delle interviste in tv e alcune recensioni.

Per avere il libro con lo sconto proposto, è necessario prenotarlo. Lo puoi fare venendo di persona in Bottega, telefonando al numero 0545 60784 o semplicemente scrivendo una mail a info@bottegamatteotti.it; sarai poi avvisato all’arrivo della tua copia. L’offerta è valida fino al 30 giugno 2014.

Annunci