Il libro del mese di gennaio è Le mie fiabe africane a cura di Nelson Mandela (Feltrinelli 2013; pp. 174; euro 6,80 anziché 8,00).

Mandela-Fiabe-africane

Il libro:
Re Leone dava una grande festa e nessuno poteva mancare, poiché un invito di Re Leone era legge…
«Il mio più profondo desiderio è che in Africa la voce del cantastorie possa non morire mai». Nelson Mandela raccoglie in questa antologia il meglio dell’immaginario fiabesco africano. Le storie più belle e antiche, raccontate nella forma in cui ce le restituiscono oggi le metamorfosi prodotte da secoli di peregrinazioni. Ma anche alcune storie nuove che fanno da corollario al corpus della tradizione. «C’è la lepre» osserva Mandela, «una piccola canaglia; il furbo sciacallo, nel ruolo dell’imbroglione; la iena, nella parte del più debole; il leone, in quella di sovrano dispensatore di doni; il serpente, che infonde paura e al contempo è un simbolo di virtù taumaturgiche; ci sono gli incantesimi che provocano sventura o salvezza; ci sono cannibali raccapriccianti che fanno paura ai grandi non meno che ai piccoli». Il popoloso universo di uomini e animali che abitano questo continente con la loro generosa umanità e l’istintiva disponibilità al sorriso è colto attraverso gli squarci folgoranti dell’arida essenza dell’Africa, tramite il caleidoscopio dei suoi colori assoluti, del bagliore accecante del sole, della foschia azzurra delle montagne. All’orizzonte il benevolo sollievo offerto dall’acqua e dalle foglie. «Le mie storie più care», le definisce Mandela. Storie antiche quanto l’Africa, raccontate attorno ai falò della sera da tempo immemorabile, universali nella loro capacità di ritrarre gli animali e la loro umanissima magia.

Il curatore (e i narratori):
Nelson Mandela (1918-2013), già presidente del Sudafrica e leader dell’African National Congress (Anc), premio Nobel per la pace, per la sua attività politica in difesa dei diritti degli africani e contro l’apartheid, è stato rinchiuso per ventisette anni in prigione.
Le storie presentate, provenienti da diverse parti del continente africano, sono trascritte da diciotto narratori diversi.

Perché leggerlo:
per compiere un affascinante viaggio in Africa, da casa propria, magari insieme a figli o nipoti; per scoprire il lato meno politico, ma intimamente africano, del grande Madiba.

Per avere il libro con lo sconto proposto, è necessario prenotarlo. Lo puoi fare venendo di persona in Bottega, telefonando al numero 0545 60784 o semplicemente scrivendo una mail a info@bottegamatteotti.it; sarai poi avvisato all’arrivo della tua copia. L’offerta è valida fino al 28 febbraio 2014.

Annunci