Volete pensare a un Natale alternativo, meno scontato? Eccovelo. Ve lo raccontano Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi martedì 11 dicembre in Bottega, alle 21, dove i due scrittori presenteranno il loro libro Tenebroso Natale. Il lato oscuro della Grande Festa (Laterza 2012).

Tenebroso-Natale

Cristiano e pagano, moderno e antico, culto dei morti e rituali di purificazione, scongiuri e divinazioni: questo nasconde, nell’epoca dei computer e dei viaggi spaziali, il nostro modo di vivere il Natale, il Capodanno e l’Epifania.
È la notte a cavallo fra il 24 e il 25 dicembre. Comincia il solstizio d’inverno, i giorni cessano di accorciarsi e il tempo della luce si allunga. Da molti secoli, prima che la Chiesa ne faccia la sua ricorrenza più importante, quella notte è insieme di festa e di sortilegio, di mistero e di timore. È ancora così: in tutte le regioni d’Italia, le tradizioni relative ai giorni che vanno dal 24 dicembre al 6 gennaio portano con sé i segni di un’arcaica complessità che non sempre combaciano con l’immagine di allegria e di dolcezza alla quale siamo abituati. Nella cultura tradizionale quelle ore sono considerate piene di presenze inquietanti e pericolose, di streghe e di spiriti. La stessa Befana e coloro che questuano in suo nome altri non sono che defunti circolanti nella dimensione terrena. Bisogna saperli accogliere, saperci convivere.
Con una vastissima raccolta delle tradizioni e delle superstizioni sparse sul territorio italiano, alla scoperta di materiali sorprendenti e spesso dimenticati, Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi svelano il fascino ambiguo e i tanti significati di quei giorni magici.

Eraldo Baldini è nato e vive a Ravenna. Antropologo e scrittore, per Einaudi Stile libero ha pubblicato: Medical Thriller (con Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, 2002); Bambini, ragni e altri predatori (2003); Nebbia e cenere (2004); Come il lupo (2006); Quell’estate di sangue e di luna (con Alessandro Fabbri, 2008); L’uomo Nero e la bicicletta blu (2011). Ha partecipato inoltre all’antologia The Dark Side (2005). I suoi libri, più volte ristampati, sono tradotti in varie lingue.
Giuseppe Bellosi, studioso di folklore e antropologia culturale, lavora presso la Biblioteca comunale Piancastelli di Fusignano. Ha contribuito con numerose pubblicazioni specialistiche alla documentazione e allo studio del folklore e della letteratura dialettale della Romagna, affiancando a questa attività la ricerca poetica in dialetto. Collabora con diverse riviste di poesia.
Baldini e Bellosi hanno scritto insieme, per Einaudi, il fortunato Halloween. Nei giorni che i morti ritornano (2006).

Annunci