La signora Maria resterà comodamente nella vetrina della Bottega fino a questo sabato, 31 marzo, quando si chiuderà la rassegna Quotarosa 2012.

Entro quella data sarà ancora possibile vedere (e acquistare, magari per un originale regalo di Pasqua) le ceramiche di Anna Tazzari, che ci hanno tenuto compagnia per tutto il mese di marzo.

La signora Maria, personaggio che trae la propria ispirazione dalle azdore romagnole, ha forme felliniane, lavora pesantemente di giorno ma vive la notte. Potrebbe essere una Dea Madre che dà la vita e governa la morte. O, più semplicemente, la donna che incontriamo per strada, al mercato o dalla parrucchiera. Comunque vada, «ogni volta che la signora Maria strappa un sorriso a chiunque la incontri si sente la donna più contenta del mondo», dice l’artista che l’ha creata.

Anna Tazzari, diplomata a Ravenna come mosaicista e specializzata in ceramica a Faenza, vive e lavora a Bagnacavallo. Dal 2002 ha partecipato a diverse mostre personali e collettive in regione e ricevuto numerosi riconoscimenti per la sua attività. Ha realizzato sculture seguendo le indicazioni di Tonino Guerra e Gianfranco Budini.

Annunci