Il Duo Baguette (nella Parigi musicale d’inizio Novecento)

Venerdì 24 novembre alle 21 chi sarà in Bottega Matteotti potrà compiere un comodo viaggio nel tempo e nello spazio assistendo all’intrigante concerto del Duo Baguette, composto da Andrea Branchettiorganetto diatonico, clarinetto – e da Nicole Fabbrifisarmonica, metallofoni. Ingresso a offerta libera.

Duo-Baguette

Immaginatevi la Parigi di inizio Novecento, la colonna sonora a un film muto e un picnic all’ombra di un ciliegio. Un viaggio tra Francia, Est-Europa e Italia; valzer musette, arie tzigane e balcaniche, brani originali, il tutto condito da briciole di swing.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Annunci

Le donne di Mozart

Venerdì 17 alle ore 21 arriva in Bottega Matteotti la grande lirica, con lo spettacolo Le donne di Mozart. A esibirsi sarà l’Athena Ensemble: Santina Tomasello e Patrizia Vaccarisoprani; Marcella Venturamezzosoprano; Valeria Montanariclavicembalo. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart. In collaborazione con Assessorato alle pari opportunità del Comune di Bagnacavallo. Ingresso a offerta libera.

Athena

Un viaggio nell’universo femminile del genio di Salisburgo: le arie da camera e le protagoniste delle grandi opere liriche.

Santina Tomasello si è diplomata in pianoforte e in canto presso il Conservatorio Corelli di Messina. Specializzatasi nel repertorio rinascimentale e barocco con Claudine Ansermet, Jill Feldmann, Gloria Banditelli, Gabriel Garrido e Alan Curtis, ha perfezionato la tecnica lirica con il baritono Franco Pagliazzi. Dopo il debutto nel ruolo della Seconda Donna in Dido and Eneas di Purcell presso il Teatro Niccolini di Firenze, ha iniziato un’intensa attività artistica che l’ha vista esibirsi come solista in compagini internazionali. Collabora stabilmente con I solisti del Madrigale e con l’Ottetto Vocale Chigiano. Ha inciso per Tactus, Virgin Veritas, Dynamic, Amadeus, Florentia musicae. È docente titolare di una cattedra di teoria, lettura e formazione audio-percettiva presso il Conservatorio Cherubini di Firenze.

Patrizia Vaccari si è diplomata in pianoforte, in organo e composizione organistica e in canto presso i Conservatori di Venezia e Rovigo. Si è esibita in prestigiose rassegne concertistiche e in esecuzioni di opere e oratori, in Italia e all’estero. Più recentemente si è avvicinata sia al repertorio cameristico classico e romantico, eseguito con strumenti storici, che alla musica contemporanea. Ha inciso per le case discografiche Tactus, Rivo Alto, Naxos, Simphonia, Chandos, Brilliant e Stradivarius. Affianca all’attività concertistica quella didattica: è docente di canto rinascimentale e barocco al Conservatorio Cherubini di Firenze.

Marcella Ventura, diplomata in pianoforte e in canto, si è perfezionata con William Matteuzzi e, nel repertorio barocco, Claudine Ansermet, Alan Curtis, Roberto Gini; ha successivamente conseguito il diploma accademico di secondo livello in canto rinascimentale e barocco al Conservatorio Martini di Bologna, sotto la guida di Gloria Banditelli. Oltre ai ruoli del grande repertorio operistico tra cui Zia Principessa, Maddalena, Zerlina, Dorabella, debuttati nei teatri di tradizione, ha interpretato opere barocche di Vivaldi, Scarlatti, Monteverdi, Purcell, Caccini. Collabora regolarmente con ensemble musicali di musica antica, fra cui la Cappella musicale di San Giacomo, con la quale ha inciso per Tactus opere sacre.

Valeria Montanari – diplomata in pianoforte, organo, composizione organistica e clavicembalo – è vincitrice di premi nazionali e internazionali. Si è specializzata con Claudio Astronio, Gordon Murray, Christophe Rousset e Ottavio Dantone. Fonda nel 2004 l’ensemble La Dafne insieme alla violista Rosita Ippolito. Collabora in qualità di continuista con numerose formazioni cameristiche e orchestrali specializzate nella prassi esecutiva antica (Accademia Bizantina, Gene Barocco, Pomeriggi Musicali). Si dedica anche allo studio del pianoforte storico in formazioni cameristiche strumentali (ensemble Il tetraone) e vocali (in duo con la contralto Marcella Ventura e con l’ensemble Athena) e ad altri generi musicali dalla musica popolare africana (con la Classica Orchestra Afrobeat), al jazz (con il clarinettista Gianluigi Trovesi). È docente di pianoforte e clavicembalo del Music Summer Camp (corso estivo per ragazzi di Accademia Bizantina), clavicembalista accompagnatrice presso il Conservatorio Martini di Bologna e il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

I giochi (fotografici) di Stefano Tedioli

Ecco la nuova mostra in vetrina, allestita fino al 3 dicembre compreso: Playing di Stefano Tedioli.

Tedioli-Playing

Playing è il titolo della mostra che più spesso metto in scena, adattandola di volta in volta al luogo che mi ospita. Sebbene contenga fotografie di installazioni di giocattoli, Playing nasce come lavoro rivolto agli adulti e racchiude il tipo di immagini a me più care.

Nato a Faenza nel 1968, Stefano Tedioli si occupa di fotografia e video, inseguendo una personale ricerca sul mondo del gioco. Conduce laboratori di fotografia ludica ed è particolarmente attivo nel settore dell’editoria rivolto all’infanzia. Le sue foto sono state pubblicate da La Repubblica, Junior Edizioni, Editoriale Scienza, Fulmino Edizioni, Edizioni Artebambini, Damiani Editore, Gagarin. Ha partecipato a numerose mostre, collettive e personali, in Italia e all’estero.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 3 dicembre.

Playing fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Le canzoni (made in Romagna) dei Jean Fabry, per ricominciare

La programmazione culturale di novembre di Bottega Matteotti comincia questo sabato 11 novembre alle 21 con le canzoni comico-cabarettistico-goliardiche della band romagnola Jean Fabry (da Giovanni Fabbri, storico e pittoresco chansonnier della Bassa). Lo spettacolo, dal titolo Se non vuoi perdere i pezzi, vedrà esibirsi: Antonio Baruzzivoce, chitarra; Davide Marlo Bassivoce, strumenti giocattolo; Paolo Pappitastiere. Ingresso a offerta libera.

Jean-Fabry

Dopo le loro incursioni in Bottega Matteotti come Capra & Cavoli, tornano adesso nella versione adulta (si fa per dire) per presentare il loro nuovo ciddì (che fa rima con Jean Fabry). Se vuoi passare una serata all’insegna di canzoni divertenti, intelligenti e travolgenti – tra mercatoni, pappi dei pioppi, rotoballe e giri del colombo – allora questa serata fa proprio per te. Al termine: marron jazzé & vin brulé.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Canzoni, opera lirica, musiche dal mondo e vecchie foto: ecco il programma culturale di novembre e dicembre

Conclusi gli appuntamenti culturali di ottobre, eccoci pronti per presentarti la programmazione di novembre e dicembre.

Ascolteremo le canzoni dei romagnolissimi Jean Fabry, conosceremo le grandi figure femminili create da Mozart, andremo nella Parigi di inizio Novecento, nella Bagnacavallo degli anni che furono per concludere l’anno sulle sponde del Mediterraneo (senza dimenticare una sosta nei Balcani).

Bm-11-12-2017-front

In attesa dei consueti aggiornamenti, trovi qua sotto la sintesi del programma; e qua il pieghevole.

Sabato 11 novembre, ore 21
Jean Fabry in Se non vuoi perdere i pezzi: Antonio Baruzzivoce, chitarra; Davide Marlo Bassivoce, strumenti giocattolo; Paolo Pappitastiere.

Venerdì 17 novembre, ore 21
Le donne di Mozart. Athena Ensemble: Santina Tomasello e Patrizia Vaccarisoprani; Marcella Venturamezzosoprano; Valeria Montanariclavicembalo. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart.

Venerdì 24 novembre, ore 21
Duo Baguette: Andrea Branchettiorganetto diatonico, clarinetto; Nicole Fabbrifisarmonica, metallofoni.

Sabato 2 dicembre, ore 21
In posa! Con Paolo Ruffini e Mario Maginot Mazzotti. Tre generazioni di bagnacavallesi in studio, visti attraverso gli occhi e gli obiettivi dei fotografi Nicola e Giuseppe Zauli.

Sabato 9 dicembre, ore 21
Ephemeris: Simona Gattovoce, flauti, percussioni; Davide Gazzato liuto rinascimentale, arciliuto, tiorba, flauti.

L’immagine è tratta da Neve di Anna Lisa Quarneti in arte Piki.

Tutti gli appuntamenti si svolgono in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato da Associazione culturale Controsenso, in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini.

Un trio Cantabile

Il mese culturale di ottobre in Bottega Matteotti si conclude con un concerto di musica classica, adatto per gli appassionati ma anche per tutti coloro che sono semplicemente curiosi. A esibirsi per noi, sabato prossimo 28 ottobre alle 21, sarà Cantabile trio: Cecilia Capponi e Chiara Pavesiflauto traverso; Sara Granvillanopianoforte. Musiche di Bach, Vivaldi, Kuhlau, Delibes, Doppler. In collaborazione con Associazione musicale Doremi. Ingresso a offerta libera.

Cantabiletrio

Un percorso musicale che spazia dal repertorio per due flauti, con trascrizioni di famose arie d’opera e temi celebri, al trio con il pianoforte nei concerti barocchi fino alle fantasie brillanti del XIX secolo dove si fondono cantabilità e virtuosismo.

Cecilia Capponi si è diplomata nel 2007 in flauto traverso presso il Conservatorio Rossini di Pesaro. Ricopre il ruolo di secondo flauto presso il Rossini Flute Ensemble. Ha svolto numerosi concerti in qualità di solista assieme ai Cameristi del Montefeltro e all’Orchestra Fiati di Urbino.

Chiara Pavesi si diploma nel 2008 presso l’Istituto musicale pareggiato Verdi, vincendo la borsa di studio assegnata dal Rotary Club di Ravenna in qualità di migliore diplomata. Dal 2010 collabora come insegnante di flauto e musica con l’Associazione musicale Doremi di Bagnacavallo (Ra). Collabora come flautista con alcune orchestre romagnole: Orchestra Città di Ravenna e Orchestra Corelli.

Sara Granvillano consegue il diploma in pianoforte presso il Conservatorio Venezze di Rovigo nel 2002 e il diploma di organo e composizione organistica presso il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara nel 2017. Contemporaneamente all’attività didattica collabora con varie formazioni corali in qualità di pianista accompagnatore e organista.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Il Blu di Andrea Zaffi

La mostra in vetrina del mese di ottobre, in corso, è una personale di Andrea Zaffi dal titolo Nel Blu dipinto di blu.

Bm-2017-Zaffi-5

Nato nel lontano ma non troppo 1964 in terra ravennate, fin dalla tenera età si dimostra curioso sperimentatore di tecniche artistiche e non.
Tra un periodo e l’altro (pittura a olio, collage, installazioni varie, zattere e altro ancora), svolge un numero imprecisato di attività lavorative.
Ha partecipato a numerose collettive in diverse città italiane e da qualche tempo partecipa con entusiasmo ad alcune importanti manifestazioni: Garage Sale, Commonplaces e Visibile.
Attualmente non ha un sito né un blog (anche se il futuro potrebbe rivelare sorprese) ma una mail a cui risponde a tutti: anzaffi@yahoo.it. Da qualche tempo è anche su Facebook.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 5 novembre.

Nel Blu dipinto di blu fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

A tempo di un vivace jazz manouche

Questo venerdì 13 alle 21 in Bottega Matteotti dedichiamo una serata al brillante jazz manouche ospitando Retriò swingin’ projectClaudio Olivieri e Emiliano Battistinichitarra; Francesco Pesaresicontrabbasso. Ingresso a offerta libera.

Retrio

Dalla passione per il gipsy jazz che accomuna i tre componenti nasce il progetto Retriò. Questo genere, che vede come antesignano il grande chitarrista belga Django Reinhardt, nasce dall’incontro di molteplici stili come lo swing americano, la musette francese e la musica popolare ed etnica dell’Est Europa. Da queste suggestioni emerge una sonorità in grado di rievocare le atmosfere raffinate dei fumosi club della Parigi degli anni Trenta e nel contempo lo spirito bizzarro di un film di Kusturica. Ne deriva uno spettacolo dalle tinte acustiche che unisce il suo fascino denso di intimità allo spirito libero e indomito della musica gitana.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Le storie di Giovanni Nadiani interpretate da Giuseppe Bellosi

Martedì prossimo 10 ottobre alle 21 in Bottega Matteotti ritorna la Romagna grazie a una serata dal titolo Romagna Village. Rivivranno per l’occasione le poesie e le storie da caBARet scritte dall’indimenticabile Giovanni Nadiani (che aveva portato due volte i suoi recital in Bottega, nel 2012 e nel 2016), nell’interpretazione di Giuseppe Bellosi. In collaborazione con Bottega Bertaccini – Libri e Arte in Faenza. Ingresso a offerta libera.

Giovanni-Nadiani

Giovanni Nadiani (1954-2016), poeta, prosatore, drammaturgo, traduttore, germanista, è stato docente presso la Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dell’Università di Bologna. L’amico Giuseppe Bellosi leggerà per noi una selezione dei monologhi pensati per la recitazione di quel particolare genere dall’autore definito «DialetCabaret», monologhi esilaranti, dei quali Nadiani era uno straordinario interprete.

Giuseppe-Bellosi

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Una Follia musicale per tutti i palati

Sabato prossimo 7 ottobre alle 21 ci attende un concerto curioso ed emozionante. A esibirsi in Bottega Matteotti sarà il duo La Follia, composto da Martina Grossivoce – e Anselmo Pelliccionivioloncello. Ingresso a offerta libera.

La Follia

La Follia è un tema musicale che probabilmente risale al tardo medioevo utilizzato come canovaccio da almeno centocinquanta compositori nel corso dei secoli. Ma La Follia è anche il nome di questo duo di musicisti che vanta un repertorio vastissimo: dal barocco a Stravinsky, dalle vecchie canzoni italiane ai Beatles, dal jazz alla sigla di Goldrake (notissimo cartone animato che i nati negli anni Settanta non possono dimenticare). Da ultimo, ma non ultimo, La Follia è anche il titolo del loro nuovo cd.

Il duo La Follia nasce da un’amicizia decennale e dal desiderio di dare vita a un percorso artistico autonomo, frutto delle molteplici esperienze musicali dei due musicisti. Una formazione insolita, essenziale, che gioca sulla straordinaria ricchezza timbrica che voce umana e violoncello possono offrire quando ne siano indagate a fondo le possibilità. Un gioco infinito di dialoghi e rimandi, di contrasti, allusioni e sfumature.

Martina Grossi si è diplomata in canto lirico e jazz presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, ed è laureata in Conservazione dei Beni Storico Artistici e Musicali presso l’Università di Bologna sede di Ravenna. Si è dedicata al canto jazz con varie formazioni e con prestigiosi musicisti, tra i quali Fabrizio Bosso, Gian Luigi Trovesi, Nico Gori, Bruno Tommaso, Giancarlo Schiaffini e altri. Ha insegnato canto jazz in Accademie musicali e nei Conservatori di Adria, Perugia, Brescia e Pesaro.

Sammarinese, Anselmo Pelliccioni si è diplomato in violoncello sotto la guida dell’americana Marianne Chen, perfezionandosi successivamente presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha collaborato con numerose importanti istituzioni musicali italiane (Teatro Comunale di Bologna, Arena di Verona, Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, Orchestra Regionale della Toscana, Orchestra Arturo Toscanini di Parma), dedicandosi nel frattempo all’approfondimento della musica da camera, sia in ambito classico che in progetti di più ampia e feconda “contaminazione”.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.