Alla ricerca della scritta smarrita

Torna, per il quinto anno consecutivo, il gioco fotografico ideato e realizzato da Giampaolo Ossani per Associazione culturale Controsenso e Bottega Matteotti; un gioco che, come al solito, ci invita a scoprire la città di Bagnacavallo.
Quest’anno il titolo del gioco è dantesco: … ché la scritta della via era smarrita…

Scrittasmarrita-web

A Bagnacavallo in alcuni cartelli si sono smarrite le scritte che indicano la strada. Aiutaci a ritrovare la via! Ritira la cartolina in Bottega Matteotti per giocare, inserendo il nome della via/strada/vicolo/piazza di Bagnacavallo. I solutori concorreranno all’estrazione di un premio che verrà assegnato il 24 settembre, ore 21, festa di compleanno di Bottega Matteotti.

Creativo, poeta, fotografo, Giampaolo Ossani nasce a Budrio (Bo). Vive a Bagnacavallo. A 14 anni inizia a stamparsi le foto in bianco e nero in camera oscura. La passione per la fotografia lo porta a seguire importanti corsi di specializzazione. Come artigiano fotografo si è occupato anche di fotografia di teatro e negli ultimi anni di fotografia industriale. Ha esposto le sue opere in varie mostre personali e collettive. Organizza corsi e insegna fotografia presso scuole e associazioni.

Il gioco è allestito nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) dal 12 luglio al 31 agosto 2017 (data entro la quale verranno accettate le soluzioni). Info 0545 60784. La partecipazione è gratuita.

… ché la scritta della via era smarrita… fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Un viaggio nel mondo di Roberto Minguzzi, attraverso l’arte della pirografia

La mostra in vetrina di giugno ha per titolo Viaggio nel mio mondo, tra sogno e fuoco ed è una personale del giovane artista della pirografia Roberto Minguzzi.

Bm-2017-Minguzzi-4

«… disegnare con la fiamma, l’odore di legno bruciato, volute di fumo che si disperdono lentamente nell’aria, la mente si perde tra visioni più o meno confuse, poi improvvisamente il fumo si dirada e tutto diventa chiaro…».

Roberto Minguzzi, diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, si è specializzato nella tecnica della pirografia su legno, carta, cuoio e dell’incisione su legno. Nel 2013 ha partecipato al Green Love Summer Festival di Rimini esponendo tre opere realizzate su legno con la tecnica pirografica. Successivamente ha esposto opere in legno e osso al centro sociale di Sant’Agata sul Santerno e ha tenuto un corso di pirografia per ragazzi con lo scopo di approfondire attraverso l’arte la conoscenza delle specie animali a rischio di estinzione. Ha una decisa passione per le culture e le mitologie delle civiltà antiche, soprattutto quelle di vichinghi, egizi e celti.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 2 luglio.

Viaggio nel mio mondo, tra sogno e fuoco fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

La campagna scuola 2017/2018

È partita la campagna scuola 2017/2018 di Bottega Matteotti. In cosa consiste? Ecco qua, in pochi e brevi dettagli.

Prenota i testi scolastici e avrai:
– sconto 10% sulla cancelleria acquistata nei mesi di agosto e settembre;
– sconto 10% su zaini e astucci (esclusi quelli economici e quelli già scontati).

Pinocchi-Ilario

Gli sconti sono riservati ai possessori della tessera di Bottega Matteotti che prenoteranno i testi scolastici (elementari, medie e superiori). La tessera si può sottoscrivere in qualsiasi momento e non costa nulla.

Ricordiamo che in Bottega è possibile prenotare anche i libri per le vacanze e usufruire del servizio ricopertura.

L’immagine con i Pinocchi è un dipinto di Ilario Sirri.

Piki, le immagini, le letture: una mostra e un’iniziativa per Città dei Bambini 2017

La mostra di questo mese – I giardini dei bambini, opere di Anna Lisa Quarneti in arte PIKI – è stata pensata per l’edizione 2017 di Bagnacavallo Città dei Bambini. Così come l’appuntamento che si terrà in Bottega Matteotti mercoledì 17 alle 17.
Ma andiamo con ordine.

PIKI_BOTTEGA-MATTEOTTI

La mostra

L’esposizione nasce dal desiderio di poter presentare al pubblico uno studio personale, rappresentato in chiave illustrativa, dei bambini e del loro legame con la natura. Il tema, volutamente scelto in occasione di Bagnacavallo Città dei Bambini 2017, si sposa perfettamente con le rappresentazioni amate dall’autrice. L’esposizione si articola tra quadretti di piccolo e medio formato. Le tecniche più amate e utilizzate dall’autrice sono: acquerello, china e pastello; spesso e volentieri mescolate fra loro.

Ingegnere convertito all’arte dell’illustrazione, Anna Lisa Quarneti nel 2014 lascia il lavoro da ricercatrice per dedicarsi totalmente alla libera professione nel campo della grafica e dell’illustrazione, passione coltivata da sempre al di fuori dell’attività lavorativa. Nel 2014 e 2015 realizza mostre personali e partecipa a collettive nell’ambito del territorio faentino, svolge laboratori didattici presso scuole del comprensorio faentino e limitrofo. Ha avviato collaborazioni con aziende private per progetti di grafica e comunicazione visiva e intrapreso lavori di decorazione di interni. Ha illustrato per la casa editrice Homeless Book cinque libri per bambini (Natale in CAA, I tre porcellini, Mago Sebastiano e la torta supercioccolatosa, Fogliolina, Imparo a fare la pipì). Nel 2016, grazie ad una collaborazione con Paper-O, ha visto nascere la sua prima linea di oggetti di cartoleria. È mamma di due bimbi, di sei e due anni.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 4 giugno.

I giardini dei bambini fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

La lettura e il laboratorio per bambini

Mercoledì 17 alle ore 17 ospiteremo in Bottega Matteotti Letture in fioreStorie che profumano… di primavera! e, a seguire, il laboratorio artistico I tulipani nel giardino del re. Il pomeriggio, inserito nella programmazione di Città dei Bambini 2017, è curato dai lettori volontari di Associazione Comunicando. Al termine gusteremo una merenda offerta da Le Nuvole – torte e cupcakes.

L’ingresso è gratuito. Età consigliata: da 4 a 8 anni. Gradita la prenotazione: 0545 60784, info@bottegamatteotti.it.

L’appuntamento è organizzato da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo e fa parte, oltre che della Città dei Bambini bagnacavallese, del Maggio dei Libri (campagna nazionale per la promozione della lettura).

Vittorio Bonetti (e Michele Antonellini) tra canzoni e narrazioni

Il secondo ciclo di appuntamenti culturali in Bottega Matteotti termina sabato prossimo 6 maggio alle 21 con uno spettacolo dal titolo Per fortuna o purtroppo. Il carattere italiano tra canzoni e parole. Protagonisti dello spettacolo saranno Vittorio Bonettivoce, pianoforte – e Michele Antonelliniletture, commenti. Ingresso a offerta libera.

Vittorio-Bonetti

Cosa lega Francesco Guccini a Ennio Flaiano? O Luigi Tenco a Pellegrino Artusi? O – ancora! – Renato Carosone a Pier Vittorio Tondelli? Il sagace racconto di noi italiani: eroi, opportunisti, geniali, corruttibili, epicurei, conformisti… e tanto altro ancora. Uno spettacolo per scoprire una volta di più come cantautori e narratori ci hanno osservato e interpretato.

La storia artistica di Vittorio Bonetti comincia negli anni Settanta, quando suonava in una band di rock progressivo (La Guercia Figura Goffa, tuttora in attività). Poi la passione per la canzone d’autore italiana lo ha condotto ad animare una quantità enorme di feste de l’Unità e le ormai storiche feste del settimanale satirico «Cuore», dove ha conosciuto – fra gli altri – Sergio Staino, Fabio Fazio e Michele Serra (che l’ha definito «il juke-box umano, vero antidoto al karaoke»). Ha scritto pure canzoni sue e ha tenuto concerti in tutta Italia, riscuotendo ovunque calorosissimi successi di pubblico. Straordinaria l’intensità e la passione con cui interpreta i capolavori dei grandi cantautori, come pure l’umanità che riesce a trasmettere da oltre vent’anni nei suoi recital.

Michele Antonellini – laureato in Conservazione dei Beni culturali, indirizzo musicale – è operatore culturale, editore e titolare di Bottega Matteotti. Appassionato ascoltatore e autore di ricerche sulla canzone d’autore italiana, ha pubblicato con Bastogi, Discanti e Rizzoli.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

Canti di guerra, di resistenza, d’amore…

La programmazione culturale in Bottega Matteotti prosegue sabato prossimo 29 aprile alle 21 con un concerto dal titolo Ta-pum. Canti di guerra, resistenza, amore e altre passioni… Si esibisce per noi il Paola Sabbatani Trio: Paola Sabbatanivoce; Roberto Bartolicontrabbasso, cori; Daniele Santimonechitarra, cavaquinho, cori. In collaborazione con Anpi Bagnacavallo. Ingresso a offerta libera.

Paola-Sabbatani-Trio

Un racconto della guerra fatto di canzoni, italiane e anche di altri paesi; canzoni che parlano della assurdità e della disumanità di ogni guerra, di lotta e di resistenza, canzoni d’amore. Il tempo che è passato non passerà mai, ecco perché questi canti non hanno addosso la polvere degli scavi, ma una nuda, netta, forte (talora dolcissima) carica di verità e di vita.

Il Paola Sabbatani Trio nasce dall’incontro di musicisti da sempre attivi nell’ambito della musica popolare, jazz e crossover.

Paola Sabbatani, dopo molti anni di lavoro con il Teatro Due Mondi di Faenza, intraprende un percorso individuale di pratica e insegnamento di musica e canto popolare che la porta a esibirsi, con varie formazioni, in Italia e in Europa.

Roberto Bartoli, contrabbassista attivo su tutto il territorio nazionale, da sempre collabora con musicisti di chiara fama e istituzioni musicali prestigiose, tra le quali vale ricordare almeno la Scala di Milano, dove ha presentato brani di propria composizione.

Il chitarrista Daniele Santimone, dopo gli studi a Boston nel prestigioso Berklee College of Music, dà avvio a una ininterrotta serie di collaborazioni con grandi musicisti italiani e internazionali, realizzando tournée mondiali e numerose incisioni, alle quali affianca una intensa attività di insegnamento in ambito accademico.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.

Le illustrazioni di Sumi

La mostra in vetrina di aprile, che ci accompagnerà fino al 3 maggio, ci presenta le opere della giovane illustratrice Sumi (Sumiti Collina). Titolo della mostra: L’onirico e il Sé.

Sumi-immagine

Sumi (nome d’arte di Sumiti Collina) è nata a Ravenna nel dicembre del 1990.
Si diploma al Liceo artistico della sua città, dove impara a usare le tecniche che sempre preferirà durante tutto il suo percorso lavorativo. Negli stessi anni inizia a interessarsi alle tecniche moderne digitali, con le quali inizierà a lavorare nel 2006 nel campo della Pixel Art, adatta allo sviluppo di videogiochi. Inizialmente collabora con vari siti internet americani e russi, poi si trasferisce a Roma per motivi di studio e durante il primo anno inizia a lavorare per una società produttrice di videogames. Intanto frequenta il corso di illustrazione della Scuola internazionale di Comics della capitale, dove impara il mestiere dell’illustratore e sbarca nel mondo delle fiabe. L’amore per i racconti classici, l’onirico e l’immaginario fantastico la portano spesso a unire pittura e illustrazione, ottenendo un risultato non troppo antico per l’una, non troppo moderno per l’altra.
I suoi riferimenti principali sono sicuramente i pilastri dell’illustrazione europea tra inizio Novecento e primi anni Sessanta. La modernità deriva dalla passione per il cinema d’animazione del Novecento e primi anni Duemila.
Dal 2011 a ora ha collaborato con un’agenzia americana producendo commissioni per clienti privati, ha pubblicato la fiaba Raperonzolo per De Agostini e il gioco di carte Story Line per la casa editrice Asmodee.
Il tema della mostra racchiude l’essenza dei lavori prodotti durante gli ultimi anni, sempre più vicini allo scopo dell’autrice. Da Paolo e Francesca della Divina Commedia all’Usignolo dell’imperatore di Andersen, l’emotività e l’introversione sono temi dominanti e molto cari all’autrice. L’aiuto degli animali non manca per rappresentare le emozioni tipicamente umane.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 3 maggio.

L’onirico e il Sé fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Città dei Mattoncini 2017: sconti in Bottega

L’8 e il 9 aprile si terrà a Bagnacavallo la Città dei Mattoncini (Lego). Per l’occasione Bottega Matteotti, così come faranno altri colleghi, offrirà uno sconto del 10% a chi si presenterà con il biglietto d’ingresso. Lo sconto, su cancelleria e giocattoli, verrà applicato sui prodotti acquistati tra l’8 e il 13 aprile compresi. Ricordiamo che Bottega Matteotti resterà chiusa, come al solito, la domenica e il mercoledì pomeriggio; sarà aperta tutti i giorni restanti.

Sconto-citta-dei-mattoncini-2017

Le poesie dialettali di Gino Nostri, raccontate dal figlio Claudio e da Gianni Parmiani

Martedì 4 aprile alle 21 in Bottega Matteotti torna il dialetto romagnolo con la presentazione della raccolta poetica La valisa di Gino Nostri (Il bradipo 2015). Saranno con noi Claudio Nostri e Gianni Parmiani. In collaborazione con Caffè letterario di Lugo. Ingresso libero.

gino-nostri.jpg

Una serata dedicata alle poesie dialettali del poeta/albergatore bagnacavallese (ma trapiantato a Lugo fin dal 1952 quando aprì l’Hotel Ala d’Oro), scomparso nel 2005. Un itinerario che parte da una sorta di dichiarazione poetica iniziale per passare ai ricordi rurali della giovinezza, al dopoguerra, a considerazioni sul mondo di oggi, per finire con una riflessione amara e cinica sulla vecchiaia.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate e imolese; Natura Nuova.