Giovanni Falcone raccontato ai ragazzi (e anche agli adulti)

Consigli dal libraio. Oggi, anniversario della strage di Capaci, il libro consigliato è senz’altro Per questo mi chiamo Giovanni di Luigi Garlando (Bur, euro 11,50): la vita di Giovanni Falcone raccontata da un autore di libri per ragazzi. Un libro adatto anche per noi adulti. Disponibile in Bottega.

Perquestomichiamogiovanni

Annunci

Alla scoperta dell’orto elementare

Venerdì 25 maggio alle 21 Bottega Matteotti ospita la presentazione del libro La civiltà dell’orto di Gian Carlo Cappello, organizzata da HumuSapiens di Bagnacavallo. La serata precede un corso teorico-pratico di orto elementare, condotto dallo stesso Cappello, che si svolgerà sabato 26 e domenica 27 maggio. Tutta l’iniziativa è patrocinata dal Comune di Bagnacavallo e dalla locale Pro Loco. Ingresso libero. Informazioni ai recapiti indicati nel volantino qua sotto.

Cappello-volantino

Gian Carlo Cappello coltiva senza usare nessun prodotto, neppure organico e senza lavorare il terreno: i risultati sono sorprendenti. Ma soprattutto a partire dall’orto Gian Carlo racconta un cambiamento possibile, testimoniato da esperienze concrete di coltivazione condivisa, come quella dell’orto di Angera, e propone una visione del mondo diversa, lontana dal denaro e dalle logiche individualiste della nostra società.

Cappello

Il pastore di stambecchi

Consigli dal libraio. Il pastore di stambecchi (Ponte alle Grazie, euro 14) è la storia di un uomo della montagna raccontata dal protagonista con l’aiuto di una giovane antropologa che ha fatto della montagna la sua passione e il suo mestiere. Louis Oreiller, valdostano di 84 anni, conosce la sua valle pietra per pietra, crepaccio per crepaccio, albero per albero; è stato contrabbandiere, manovale, boscaiolo, bracconiere, pastore, guardiacaccia. Irene Borgna, un dottorato di ricerca in Antropologia alpina, nata a Savona nel 1984, si è trasferita in Valle Gesso, dove si occupa di divulgazione ambientale e fa la guida naturalistica. Il libro esce grazie alla collaborazione con il Club Alpino Italiano.

0495118_Il pastore di stambecchi_Esec@01.indd

Espone Melanie Sigolo

La giovane fumettista ravennate Melanie Sigolo è protagonista della mostra in vetrina di maggio, intitolata PerdutaMente, AvversaMente.

Sigolo

Il tema centrale della mostra riguarda la mente: in quanto padrona della nostra realtà, è il filtro fra il mondo esterno e il “mondo” interiore. Cosa succede, però, quando la mente si perde? Secondo la società si diventa folli, “malati mentali”, ma la definizione di follia è influenzata dal momento storico, dalla cultura e dalle convenzioni: è quindi possibile considerare folle qualcosa o qualcuno che prima era nella norma e viceversa. Dall’interno, invece, si continua a credere alla propria mente, è difficile rendersi conto se effettivamente si è persa la ragione; ma nel momento in cui si comincia a mettere in dubbio la validità di ciò che vediamo, crediamo e ricordiamo, comincia il conflitto interiore in cui la mente ci è avversa. Il filo conduttore delle tavole in mostra rappresenta, appunto, la perdita del senno e la conseguente lotta per riottenerlo.

Melanie Sigolo, nata a Ravenna nel 1990, fin da bambina dimostra una grande passione per il disegno e nello specifico per il fumetto. Diplomata nel 2009 al Liceo artistico Pier Luigi Nervi di Ravenna, indirizzo di pittura, frequenta in seguito la Scuola internazionale di Comics di Reggio Emilia, dapprima tre anni di fumetto, in seguito un anno di colorazione digitale. Finalista nel concorso dell’Ozu Film Festival nel 2010 e nel 2012 con i finali alternativi dei film Memento di Christopher Nolan e L’inquilino del terzo piano di Roman Polanski.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 3 maggio.

PerdutaMente, AvversaMente fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Lo scià viaggia in Europa

Consigli dal libraio. Uno scià alla corte d’Europa (Iperborea, euro 19,50) è il nuovo romanzo dello scrittore iraniano, rifugiato politico nei Paesi Bassi, Kader Abdolah. Ispirato al viaggio dello scià Nadir attraverso l’Europa del XIX secolo, è un racconto senza tempo sulla curiosità dell’essere umano e sul suo interesse verso l’altro. Disponibile in Bottega Matteotti.

Abdolah-Unoscia

Storie a merenda

Mercoledì 16 maggio alle ore 17 Bottega Matteotti, in collaborazione con Associazione culturale Controsenso, ospita una tappa di Città dei Bambini 2018, rassegna annuale organizzata dal Comune che quest’anno ha per titolo Bagnacavallo Libro a cielo aperto.

Bm-Citta-dei-Bambini-2018-imm-web

Avremo una lettura animata, A merenda… tra le storie!, a cura dei lettori volontari dell’Associazione Comunicando. A seguire un laboratorio artistico e la merenda offerta da Le Nuvole – Torte e cupcakes.

L’appuntamento è a ingresso gratuito per un età consigliata tra 4 e 8 anni. Gradita la prenotazione: 054560784, info@bottegamatteotti.it. Ricordiamo che l’indirizzo di Bottega Matteotti è via Matteotti 26, Bagnacavallo. Qua c’è il programma generale di Città dei Bambini 2018.