Il Blu di Andrea Zaffi

La mostra in vetrina del mese di ottobre, in corso, è una personale di Andrea Zaffi dal titolo Nel Blu dipinto di blu.

Bm-2017-Zaffi-5

Nato nel lontano ma non troppo 1964 in terra ravennate, fin dalla tenera età si dimostra curioso sperimentatore di tecniche artistiche e non.
Tra un periodo e l’altro (pittura a olio, collage, installazioni varie, zattere e altro ancora), svolge un numero imprecisato di attività lavorative.
Ha partecipato a numerose collettive in diverse città italiane e da qualche tempo partecipa con entusiasmo ad alcune importanti manifestazioni: Garage Sale, Commonplaces e Visibile.
Attualmente non ha un sito né un blog (anche se il futuro potrebbe rivelare sorprese) ma una mail a cui risponde a tutti: anzaffi@yahoo.it. Da qualche tempo è anche su Facebook.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 5 novembre.

Nel Blu dipinto di blu fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Annunci

A tempo di un vivace jazz manouche

Questo venerdì 13 alle 21 in Bottega Matteotti dedichiamo una serata al brillante jazz manouche ospitando Retriò swingin’ projectClaudio Olivieri e Emiliano Battistinichitarra; Francesco Pesaresicontrabbasso. Ingresso a offerta libera.

Retrio

Dalla passione per il gipsy jazz che accomuna i tre componenti nasce il progetto Retriò. Questo genere, che vede come antesignano il grande chitarrista belga Django Reinhardt, nasce dall’incontro di molteplici stili come lo swing americano, la musette francese e la musica popolare ed etnica dell’Est Europa. Da queste suggestioni emerge una sonorità in grado di rievocare le atmosfere raffinate dei fumosi club della Parigi degli anni Trenta e nel contempo lo spirito bizzarro di un film di Kusturica. Ne deriva uno spettacolo dalle tinte acustiche che unisce il suo fascino denso di intimità allo spirito libero e indomito della musica gitana.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Le storie di Giovanni Nadiani interpretate da Giuseppe Bellosi

Martedì prossimo 10 ottobre alle 21 in Bottega Matteotti ritorna la Romagna grazie a una serata dal titolo Romagna Village. Rivivranno per l’occasione le poesie e le storie da caBARet scritte dall’indimenticabile Giovanni Nadiani (che aveva portato due volte i suoi recital in Bottega, nel 2012 e nel 2016), nell’interpretazione di Giuseppe Bellosi. In collaborazione con Bottega Bertaccini – Libri e Arte in Faenza. Ingresso a offerta libera.

Giovanni-Nadiani

Giovanni Nadiani (1954-2016), poeta, prosatore, drammaturgo, traduttore, germanista, è stato docente presso la Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dell’Università di Bologna. L’amico Giuseppe Bellosi leggerà per noi una selezione dei monologhi pensati per la recitazione di quel particolare genere dall’autore definito «DialetCabaret», monologhi esilaranti, dei quali Nadiani era uno straordinario interprete.

Giuseppe-Bellosi

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Una Follia musicale per tutti i palati

Sabato prossimo 7 ottobre alle 21 ci attende un concerto curioso ed emozionante. A esibirsi in Bottega Matteotti sarà il duo La Follia, composto da Martina Grossivoce – e Anselmo Pelliccionivioloncello. Ingresso a offerta libera.

La Follia

La Follia è un tema musicale che probabilmente risale al tardo medioevo utilizzato come canovaccio da almeno centocinquanta compositori nel corso dei secoli. Ma La Follia è anche il nome di questo duo di musicisti che vanta un repertorio vastissimo: dal barocco a Stravinsky, dalle vecchie canzoni italiane ai Beatles, dal jazz alla sigla di Goldrake (notissimo cartone animato che i nati negli anni Settanta non possono dimenticare). Da ultimo, ma non ultimo, La Follia è anche il titolo del loro nuovo cd.

Il duo La Follia nasce da un’amicizia decennale e dal desiderio di dare vita a un percorso artistico autonomo, frutto delle molteplici esperienze musicali dei due musicisti. Una formazione insolita, essenziale, che gioca sulla straordinaria ricchezza timbrica che voce umana e violoncello possono offrire quando ne siano indagate a fondo le possibilità. Un gioco infinito di dialoghi e rimandi, di contrasti, allusioni e sfumature.

Martina Grossi si è diplomata in canto lirico e jazz presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, ed è laureata in Conservazione dei Beni Storico Artistici e Musicali presso l’Università di Bologna sede di Ravenna. Si è dedicata al canto jazz con varie formazioni e con prestigiosi musicisti, tra i quali Fabrizio Bosso, Gian Luigi Trovesi, Nico Gori, Bruno Tommaso, Giancarlo Schiaffini e altri. Ha insegnato canto jazz in Accademie musicali e nei Conservatori di Adria, Perugia, Brescia e Pesaro.

Sammarinese, Anselmo Pelliccioni si è diplomato in violoncello sotto la guida dell’americana Marianne Chen, perfezionandosi successivamente presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha collaborato con numerose importanti istituzioni musicali italiane (Teatro Comunale di Bologna, Arena di Verona, Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, Orchestra Regionale della Toscana, Orchestra Arturo Toscanini di Parma), dedicandosi nel frattempo all’approfondimento della musica da camera, sia in ambito classico che in progetti di più ampia e feconda “contaminazione”.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

San Michele 2017 e i libri mai mai visti di Laura Medici

Torna, per il sesto anno consecutivo, Libridine  – Quei libri mai mai visti, la mostra di libri fantastici che Mario Maginot Mazzotti cura per Controsenso e Bottega Matteotti in occasione della festa di San Michele. Protagoniste quest’anno sono le opere di Laura Medici.

Libridine

La mostra, collocata all’interno di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) sarà visitabile nei seguenti giorni e orari: giovedì 28 e sabato 30: ore 21-22.30; venerdì 29 e domenica 1: ore 15-19 e 21/22.30. Giovedì 28 alle 21 ci sarà l’inaugurazione alla presenza dell’autrice. Ingresso libero.

Laura Medici è nata a Lugo, si è diplomata al Liceo artistico statale Nervi di Ravenna e successivamente all’Accademia di Belle Arti di Bologna, corso di Pittura. Da sempre interessata alla relazione scrittura-immagine, elabora racconti, poesie, illustrazioni, pitture; una ricerca che viene indagata e approfondita anche nella realizzazione di libri/oggetto e libri d’artista a cui particolarmente si è dedicata. Ha curato la presentazione critica di mostre nell’area regionale. Ha esposto in mostre collettive e personali nell’area regionale e nazionale. Attualmente è docente di materie artistiche. Vive e lavora tra Lugo e Bologna.

Laura-Medici

Il programma culturale di settembre e ottobre è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

I Caroselli inaugurano l’autunno culturale di Bottega Matteotti

Il primo appuntamento culturale in Bottega Matteotti dopo la pausa estiva è all’insegna di Carosello. Domenica 24 settembre, giorno del sesto compleanno di Bottega Matteotti, alle 21 potremo infatti assistere a una serata dal titolo Quando l’Italia andava a nanna dopo Carosello (1957-1977); proiezioni e chiacchiere con Mario Maginot Mazzotti e Michele Antonellini. Ingresso libero.

Carosello

Vent’anni di storia e costume italiani filtrati dalla pubblicità televisiva, raccontati da Michele Antonellini e illustrati dai video raggruppati da Mario Maginot Mazzotti.

Al termine festeggeremo con un brindisi. Ma, prima di aprire la serata, procederemo a estrarre il vincitore del gioco fotografico estivo … ché la scritta della via era smarrita…, gioco ideato e realizzato da Giampaolo Ossani. Se hai consegnato la soluzione, sei calorosamente invitato a partecipare, dunque.

L’appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini. Con il determinante contributo economico di: Bottega Matteotti; Farmacia Catozzi; ComputerLab; Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese.

Sotto lo sguardo di Chisciotte, ecco ritornare gli appuntamenti culturali in Bottega

Riprendono gli appuntamenti culturali in Bottega Matteotti, sotto lo sguardo vigile del Don Chisciotte creato da Fabiano Sportelli.

Bm-9-2017-front

Un omaggio a Carosello, per cominciare. Poi l’ormai consueto appuntamento di San Michele con i libri mai mai visti (protagonista, quest’anno, Laura Medici). E musica: da un originalissimo duo voce-violoncello al jazz gitano alla classica. Senza dimenticare la Romagna: protagoniste le indimenticabili e indimenticate storie di Giovanni Nadiani lette dall’amico Giuseppe Bellosi.

Qua sotto puoi leggere la sintesi del programma; da qua puoi invece scaricare il pieghevole. Ti aggiorneremo man mano, comunque, come sempre.

Domenica 24 settembre, ore 21 – Bottega Matteotti6 (sesto compleanno di Bottega Matteotti)
Quando l’Italia andava a nanna dopo Carosello (1957-1977). Proiezioni e chiacchiere con Mario Maginot Mazzotti e Michele Antonellini.

Dal 28 settembre al 1° ottobre – San Michele 2017
Libridine 2017 – Quei libri mai mai visti. Mostra di libri fantastici dalla collezione personale di Laura Medici, a cura di Mario Maginot Mazzotti.  Giovedì 28 alle 21 ci sarà l’inaugurazione alla presenza dell’autrice.

Sabato 7 ottobre, ore 21
La Follia: Martina Grossivoce; Anselmo Pelliccionivioloncello.

Martedì 10 ottobre, ore 21
Romagna Village. Poesie e storie da caBARet di Giovanni Nadiani interpretate da Giuseppe Bellosi.

Venerdì 13 ottobre, ore 21
Retriò swingin’ project: Claudio Olivieri e Emiliano Battistinichitarra; Francesco Pesaresicontrabbasso.

Sabato 28 ottobre, ore 21
Cantabile trio: Cecilia Capponi e Chiara Pavesiflauto traverso; Sara Granvillanopianoforte. Musiche di Bach, Vivaldi, Mozart, Bizet, Doppler, Kuhlau, Rossini, Cajkovskij.

L’immagine è tratta da Don Chisciotte, fischietto in gres, semire colorato, smalti, ox.rame di Fabiano Sportelli.

Tutti gli appuntamenti si svolgono in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). Informazioni: 0545 60784. Il programma è ideato e organizzato da Associazione culturale Controsenso, in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini.

Il Tempo perso di Marco Nascosi

Riprendono le mostre nella vetrina di Bottega Matteotti e lo fanno con la personale dell’architetto/illustratore Marco Nascosi, tra Vespe, auto, biciclette, scorci di città e cantieri (con annessi umarells).

Bm-2017-Nascosi-4

Fare cose a tempo perso, per inseguire i propri desideri fuori dagli schemi dell’ordinario e degli impegni quotidiani, come l’autore con una penna in mano.
Tempo perso, o perduto, come una fase passata, che non tornerà.
Tempo perso a non fare nulla, restando incantati a fissare qualcosa o qualcuno attorno a noi.
In questa mostra, Marco Nascosi raccoglie i lavori degli ultimi anni, in cui spesso il limite tra la professione dell’architetto e la passione per l’illustrazione si fondono e diventano una cosa sola.
Una raccolta di immagini a cavallo tra il viaggio, fantastico e reale, l’attesa e la ripartenza.

Sempre armato di penna e taccuino, Marco Nascosi ama raccontare, attraverso i dettagli più intimi e insoliti, i luoghi vissuti, personalizzati e gli oggetti che incontra. Al suo tratto trepidante e riflessivo, unisce le tecniche grafiche e materiche più disparate per rivelare curiosi punti di vista.
Nel 2013 decide finalmente di ascoltare chi gli consigliava da tempo di fare anche l’illustratore e quindi, con grande umiltà e sempre con la massima ironia, si presenta al pubblico con i suoi lavori.
In questo momento disegna, vive e lavora a Torino.

La mostra è nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) fino al 1° ottobre.

Tempo perso fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.

Akena 2018

Sono arrivati in Bottega Matteotti agende e calendari 2018 di Akena: calendari da parete, calendari da tavolo, agende settimanali, agende giornaliere e l’agenda sedicimesi, particolarmente apprezzata da insegnanti e studenti universitari. Puoi scegliere quello che ti serve fra quattro linee diverse: la storica Goccioline, Gatteria, le Formiche di Vettori, Setteparole.

Akena-2018

Alla ricerca della scritta smarrita

Torna, per il quinto anno consecutivo, il gioco fotografico ideato e realizzato da Giampaolo Ossani per Associazione culturale Controsenso e Bottega Matteotti; un gioco che, come al solito, ci invita a scoprire la città di Bagnacavallo.
Quest’anno il titolo del gioco è dantesco: … ché la scritta della via era smarrita…

Scrittasmarrita-web

A Bagnacavallo in alcuni cartelli si sono smarrite le scritte che indicano la strada. Aiutaci a ritrovare la via! Ritira la cartolina in Bottega Matteotti per giocare, inserendo il nome della via/strada/vicolo/piazza di Bagnacavallo. I solutori concorreranno all’estrazione di un premio che verrà assegnato il 24 settembre, ore 21, festa di compleanno di Bottega Matteotti.

Creativo, poeta, fotografo, Giampaolo Ossani nasce a Budrio (Bo). Vive a Bagnacavallo. A 14 anni inizia a stamparsi le foto in bianco e nero in camera oscura. La passione per la fotografia lo porta a seguire importanti corsi di specializzazione. Come artigiano fotografo si è occupato anche di fotografia di teatro e negli ultimi anni di fotografia industriale. Ha esposto le sue opere in varie mostre personali e collettive. Organizza corsi e insegna fotografia presso scuole e associazioni.

Il gioco è allestito nella vetrina di Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26) dal 12 luglio al 31 agosto 2017 (data entro la quale verranno accettate le soluzioni). Info 0545 60784. La partecipazione è gratuita.

… ché la scritta della via era smarrita… fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da Associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.